Star-bene.org

Cosa sono gli obiettivi


Una legge generale è:
Ogni idea accettata dal cervello, tende a tradursi in atto. Non per forza ogni pensiero diventa una azione, ogni idea “diventa” un atto, ma “tende a diventare”.

Un'altra maniera di esprimere la stessa legge è “ciò che una persona si aspetta, tende a realizzarsi”. Tra immaginazione e realizzazione la differenza è normalmente semplicemente di intensità del pensiero. Fra il pensiero di fare e la volontà di fare vi è una differenza.

Se il pensiero è breve o debole, o in contraddizione con altri aspetti della mia vita, l'obiettivo e' destinato a non realizzarsi con il risultato di sentirsi in fallimento quando invece saremmo perfettamente in grado ma non abbiamo semplicemente saputo come affrontare le tecniche per tradurre in realtà i nostri scopi e raggiungere lo stato di benessere e felicita' che tanto desideriamo.
   Raggiungere gli obiettivi


Vi sono modi anche di ampliare la mente mettendosi nei panni di persone ''modello''' diverse da noi per avere un confronto con il nostro modo di pensare e cambiare strategie rendendole più efficaci e vincenti. L'atto mentale di focalizzare l'attenzione stabilizza i circuiti mentali associati. Stabilizzare significa “rende operativi”. Se la densità di attenzione è bassa l'azione non parte.

Se l'obiettivo raggiunto ci è familiare, diventa per la mente una zona di ''comfort''.
Noi abitualmente siamo consci di un numero limitato di cose. Rispetto alla realtà esterna, la nostra mente effettua un'opera di filtraggio.

Una meccanica molto importante che opera con la mente inconscia è quella delle "istruzioni mentali Possiamo pensare che nel momento in cui accediamo alla mente inconscia abbiamo teoricamente a disposizione TUTTE LE RISORSE. La mente conscia è infatti Lineare, e di capacità limitata.

Normalmente essa ragiona logicamente all'interno di una sola mappa e crea rappresentazioni mentali sensoriali. La mente inconscia al confronto ha una possibilità molto più vasta: può contenere più mappe in contemporanea ed è capace di creare connessioni potenti. Permette il ragionamento quantico, ovverosia su più livelli in contemporanea grazie alla non rappresentazione sensoriale dei ragionamenti.

Questo ragionamento, per essere efficace, avviene quindi nella sua parte centrale in maniera completamente inconscia e deve essere attivato in una particolare maniera.

E' quello quindi che si intende quando si usano i termini “proporre un'idea accetta alla mente inconscia”.

Il counselor guida sostiene e spiega come realizzare i nostri obiettivi, come toglierci dei dubbi, come superare fallimenti del passato che ci bloccano nel presente...

Per un counselor, guidare una persona a capire se un obiettivo che si è posta è valido e insegnare a come fare i primi passi e raggiungere un sicuro successo nello scopo, attraverso tecniche mentali di ragionamento e di focalizzazione, o dando suggestione al fine che il cervello operi collegamenti adatti ad andare effettivamente verso l'obiettivo.